Aerospaziale

AI SpaceFactory ha rilasciato i progetti di avamposti lunari stampati in 3D LINA

Preparazione per la prima stampa 3D nel vuoto lunare con la NASA

0 Condivisioni

La società di architettura e tecnologia spaziale AI SpaceFactory ha presentato i suoi progetti per LINA, il primo avamposto lunare stampato in 3D sviluppato in collaborazione con gli ingegneri e gli scienziati planetari del Kennedy Space Center (KSC) della NASA.

La progettazione e il test dell’avamposto lunare stampato in 3D LINA fanno parte del progetto 2020 Announcement of Collaboration Opportunity (ACO) della NASA Rilevante Environment Additive Construction Technology (REACT), attraverso il quale AI SpaceFactory e NASA KSC stanno portando avanti le tecnologie e i materiali premiati che SpaceFactory creata per la 3D Printed Habitat Challenge della NASA. Attraverso l’ACO, il polimero originale di AI SpaceFactory, realizzato con un simulante di regolite marziana, è stato modificato per utilizzare la regolite lunare, o suolo lunare, e sia il suo materiale composito che l’estrusore meccanico saranno testati in una camera a vuoto della NASA che simula le condizioni ambientali su la luna. I risultati daranno forma a un sistema di stampa 3D sostenibile in grado di costruire grandi strutture sulla superficie lunare, che AI ​​SpaceFactory prevede di utilizzare alla fine per stampare LINA.

“Il nostro prototipo di habitat su Marte MARSHA ha dimostrato che la stampa 3D con un composito polimerico era una soluzione efficace per le abitazioni (letteralmente) fuori dal mondo”, ha affermato David Malott, CEO di AI SpaceFactory. “Lo sviluppo di LINA e la stampa in un ambiente privo di pressioni atmosferiche o sistemi meteorologici fa avanzare quella tecnologia attraverso un nuovo contesto, con variabili nuove e più precise”.

La società di tecnologia spaziale AI SpaceFactory ha presentato i suoi progetti per LINA, il primo avamposto lunare stampato in 3D

LINA è progettato per essere costruito da robot autonomi sul polo sud della Luna vicino al cratere Shackleton, dove la luce solare quasi continua sulle cime del cratere potrebbe consentire l’energia solare, mentre l’ombra perpetua all’interno del cratere consentirebbe la raccolta del ghiaccio d’acqua. I suoi archi romanici stampati in 3D, che possono sopportare carichi di compressione elevati con materiale minimo, sarebbero sormontati da 2,7 metri di regolite lunare per fornire la massima protezione possibile da radiazioni, micrometeoriti, attività sismica lunare (terremoti) e sbalzi termici estremi. La forza del composito polimerico di AI SpaceFactory supporterà la geometria di LINA per una struttura sostenibile e di lunga durata che potrebbe supportare abitazioni a lungo termine e viaggiare ulteriormente su più pianeti.

AI SpaceFactory è una delle 17 società selezionate dalla Space Technology Mission Directorate della NASA per partecipare all’ACO 2020, una coorte che include Blue Origin e SpaceX. La nuova camera a vuoto lunare del progetto, che risiederà presso il laboratorio della NASA KSC Granular Mechanics and Regolith Operations (GMRO), alias Swamp Works, è stata costruita e dotata dell’estrusore di stampa 3D di AI SpaceFactory e montata su un gantry progettato e prodotto dalla NASA. Le prime stampe sottovuoto della collaborazione sono previste quest’anno.

 

0 Condivisioni
Tags
Research 2021
Ceramic AM Market Opportunities and Trends

This market study from 3dpbm Research provides an in-depth analysis and forecast of the ceramic additive ma...

Andrea Gambini

Mi piace leggere e scrivere da sempre. Ho iniziato a lavorare in redazione come giornalista sportivo nel 2008, poi la passione per il giornalismo e per il mondo della comunicazione in generale, mi ha permesso di ampliare notevolmente i miei interessi, arrivando negli anni a collaborare con le più svariate testate giornalistiche online. Mi sono poi avvicinato alla stampa 3D, colpito dalle grandissime potenzialità di questa nuova tecnologia, che giorno dopo giorno mi hanno spinto a informarmi sempre più su quella che considero una vera rivoluzione che si farà presto sentire in tantissimi campi della nostra vita quotidiana.

Articoli Correlati

Back to top button

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per la personalizzazione degli annunci, per informazioni visita la pagina privacy e termini di Google.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • PHPSESSID
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!