Supporta la qualità
Aiutaci a portarti le informazioni che servono al tuo business
MedicinaNotizie - ultima oraScienzaStampa 3D - ProcessiStampanti 3D

Una stampante 3D Zortrax usata per migliorare la rimozione delle vene varicose

Tra i molti usi della stampa 3D in campo medico, modellazione pre-chirurgica, impianti personalizzati, comunicazione tra dottore e paziente, educazione e biostampa per la ricerca, ce n’è uno che è spesso dimenticato dai media e che potrebbe avere uno degli effetti più dirompenti sulla medicina e la chirurgia: la produzione on-demand di strumenti chirurgici personalizzati.

Questa è già una parte significativa negli interventi chirurgici e le possibilità in questo campo hanno appena cominciato a essere esplorate. Zortrax, il produttore principale di stampanti 3D in Polonia, ha collaborato con il Dottor Marcin Feliga per creare il primo strumento stampato in 3D per operare sulla rimozione chirurgica endovascolare delle vene varicose.

zortrax 3D printed winch4

Come risultato di questa collaborazione, l’involucro e numerose pareti del dispositivo sono stati stampati in 3D con la Zortrax M200. I risultati sono stati così convincenti che il nuovo dispositivo è già stato usato in parecchie operazioni eseguite presso la clinica MEDIQ a Legionowo vicino Varsavia.

“Il fattore umano è inaffidabile. Il corretto processo di chiusura della vena richiede che la corretta forza laser sia applicata alla corretta lunghezza della vena,”ha detto il Dottor Marcin Feliga. “Siamo stanchi, effettuiamo molte operazioni e c’è il rischio di rimuovere la fibra ottica troppo velocemente o troppo lentamente”.

“L’argano opera come uno ski lift – ha continuato a spiegare – nel senso che rimuove la fibra ottica dalla vena alla stessa velocità e allo stesso tempo rende sicuro al 100% che si chiuda correttamente. Il dispositivo ha cambiato radicalmente le nostre operazioni, abbiamo una probabilità di chiusura corretta della vena di quasi il 100%, mentre le statistiche globali sono tra l’80 e l’85 per cento” ha concluso il dottore.

zortrax 3D printed winch2

La rimozione endovascolare di vene degli arti inferiori è una procedura innovativa per affrontare questo problema di salute, ed estetico, molto comune. Rispetto ai metodi tradizionali non lascia cicatrici e prevede un tempo di guarigione molto breve, senza causare contusioni e i comuni, in precedenza, problemi di deambulazione. Durante la procedura, la fibra ottica laser entra nelle vene e chiude I vasi sanguigni dall’ interno.

Anche se offre numerosi vantaggi, questo metodo richiede anche grande abilità e compostezza da parte del medico. Deve essere fatto manualmente e anche il movimento della fibra ottica deve essere uniforme e costante. Se la fibra è rimossa dalla vena troppo velocemente o troppo lentamente, può causare scolorimento della pelle, irritazione dell’ipoderma e anche ustioni. Il medico deve regolare il movimento della fibra alla forza del laser e deve essere completamente concentrato per l’intero periodo, che è di circa dieci minuti per la rimozione di 60 cm di fibra.

zortrax 3D printed winch1

L’argano stampato in 3D, disegnato e sviluppato dall’ ingegnere della Zortrax Robert Klaczyński con il contributo del Dottor Feliga, è passato attraverso diversi prototipi stampati in 3D è stato progettato per non danneggiare la fibra ottica al momento della sua rimozione dalla vena, e al contempo per fornire un movimento stabile con velocità uniforme. Può anche essere sterilizzato con facilità.

“La stampante 3D Zortrax M200 è stata progettata per ingegneri, architetti e per chiunque abbia bisogno di un dispositivo poco costoso e affidabile per lo sviluppo rapido di prototipi e per la produzione in serie di piccole quantità” ha detto Rafał Tomasiak, CEO di Zortrax e progettista della stampante. “In nostro approccio unico all’ ambiente di stampa, che non è composto solo dalla stampante ma anche del nostro software originale e dei materiali di stampa dedicati, ha reso la M200 una macchina con una precisione sufficiente per l’applicazione medica. Questo ci rende felici, perché la nostra nuova stampante 3D – Inventure, che sarà presentata a breve – sarà ancora più precisa e avrà ancora più applicazioni per questo campo scientifico”, aggiunge Rafał Tomasiak.

Zortrax ha presentato domanda di brevetto per l’argano medico stampato in 3D sia sul mercato polacco sia su quelli internazionali. Con la stampa 3D sembra quasi che tutto quello che serva per inventare qualcosa di utile e rivoluzionario sia di chiedere ai professionisti di cosa abbiano bisogno.

Articoli Correlati

Back to top button
Close
Close

ADDITIVATI ADESSO

 

Iscriviti per ricevere le ultime notizie sull'industria della stampa 3D.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.*

Questa informazione non sarà mai condivisa con terze parti

BENVENUTO A 

BORDO!