3Doodler arriva su smartphone e tablet con la prima App dedicata

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Nel campo della stampa 3D, 3Doodler ricopre una posizione unica nel suo genere: questa particolare penna “additiva” nasce infatti principalmente con scopo didattico, per avvicinare i più giovani verso l’uso della stampa 3D in modo interattivo. Mission che ora si prospetta ancora più efficace grazie alla prima App per dispositivi mobile di 3Doodler.

Nato grazie a una campagna di crowdfunding 6 anni fa, il progetto 3Doodler è stato adottato da oltre 8.000 aule in tutto il mondo, con lezioni abbinate a progetti educativi che promuovono un metodo di apprendimento più dinamico.

Il nostro obiettivo è diventare onnipresenti come Crayola o LEGO in termini di sinonimo di creatività e sviluppo sin dalla tenera età“, sostiene il CEO di 3Doodler, Daniel Cowen. “La nostra missione è ispirare e consentire a tutti di creare e crediamo fermamente che l’istruzione sia il veicolo giusto per tutto questo. Abbiamo già visto innumerevoli esempi di come 3Doodler possa avere un impatto positivo su una classe e ora abbiamo iniziato a strutturare la nostra azienda per soddisfare tale richiesta“.

Con oltre 10 tutorial e progetti per la penna 3Doodler, la nuova App per tablet e smartphone consente agli utenti di accedere a una varietà di progetti digitali di disegno, con tanto di dettagliatissime guide in formato mobile. L’applicazione sarà aggiornata settimanalmente, così da assicurare la costante presenza di nuovi progetti da esplorare.

L’App di 3Doodler fa parte di una nuova gamma di prodotti pensati proprio per migliorare ulteriormente l’offerta e accrescere il potenziale di questa penna per la stampa 3D, che sempre di più si sta rivelando come uno strumento estremamente efficace – e per certi versi insospettabile – per la diffusione di una cultura legata all’utilizzo delle tecnologie additive.

Autore Matteo Maggioni

Laureato in Scienze Giuridiche presso l’Università degli Studi di Milano, nel corso degli anni Matteo si è specializzato nel mercato delle New Technologies, concentrandosi particolarmente sul mercato della stampa 3D e sulle sue possibili applicazioni nel mondo dell'Industria 4.0.

Da non perdere

Si è svolta a Milano la prima giornata organizzata da SPS sull’Additive Manufacturing

Giovedi 30 gennaio il team di 3dpbm ha avuto il piacere di partecipare al primo …